domenica 1 marzo 2009

I FASCISTI ESCONO DALLE FOGNE DOPO PIU' DI 60 ANNI, DI NOTTE


Stamattina Cavriago si è svegliata con una brutta, una bruttissima sorpresa. Piazza Lenin e più in particolare il celeberrimo busto del rivoluzionario bolscevico sono stati presi di mira da una vigliacca provocazione di matrice fascista. Lo scenario a cui ci siamo trovati davanti è davvero inquietante: volantini su tutta la piazza - firmati da “Casa Pound Reggio Emilia” - scritti in un linguaggio delirante di taglio dannunziano e una bandiera con la celtica che ricopriva il busto di Lenin.

Con queste poche righe vorremmo ricordare alla democratica provincia di Reggio Emilia - territorio che ha pagato con fiumi di sangue la conquista delle democrazia contrapponendosi alla folle barbarie fascista – che solo pochi giorni fa in Via Montefiorino è stato inaugurato un circolo fascista collegato a chi la scorsa notte ha compiuto questa azione a Cavriago. Vorremmo ricordare alla democratica Reggio Emilia che pochissime voci si sono alzate in città per contrapporsi all’apertura di questo circolo fascista. Vorremmo ricordare alla democratica Reggio Emilia che quasi 90 anni fa il fascismo nacque così, nell’indifferenza di tanti.

Stamattina mentre ripulivamo la piazza dai volantini e dalle celtiche una signora si è avvicinata a noi sussurrandoci con voce stanca e debole: “Pensate che mio padre è stato ucciso da loro e purtroppo (loro) sono ancora qua”.

68 commenti:

Sovietista Cavriaghese ha detto...

Proprio come topi di fogna.
Da oggi la bandiera che hanno lasciato è utilizzata come lettiera dalla mia gatta, che apprezza molto un questo panno per cagare e pisciare. Questo è abbastanza futurista per voi imbecilli fascisti?

Anonimo ha detto...

La colpa di questi atti vigliacchi è anche colpa del moderatismo del PD. il revisionismo non deve passare, l'emilia rossa deve buttare fuori i fascisti dalla nostra regione. Organiziamoci per difendere il busto di lenin come hanno sempre fatto i nostri gloriosi partigiani in 60 anni di repubblica.
LUCA BACCI

Anonimo ha detto...

cojone.
ci stava la bandiera di casapound non una celtica.

Anonimo ha detto...

Il linguaggio delirante si chiama italiano.

Anonimo ha detto...

Siete alla frutta compagni!

Anonimo ha detto...

di notte, come topi di fogna. E, cojone, quella merda di simbolo di casa pound è assieme a quello delle ss nei vostri siti di merda.
Siete proprio la feccia dell'umanità.

Anonimo ha detto...

Ops, la mia gatta ha la diarrea. Si vede che le tartarughe fasciste la fanno andare bene di corpo.
Adesso è tutto imbrattata di merda quella bandiera. Peccato...

Anonimo ha detto...

quali siti? invero a me non risulta.

Anonimo ha detto...

CasaPound maschera il busto di Lenin a Cavriago

Questa notte i militanti di CasaPound Italia Reggio Emilia hanno travestito il busto di Lenin a Cavriago da Tartaman, un supereroe che reca le insegne del movimento, per rispondere simbolicamente alla pioggia di menzogne che ha seguito l'apertura della libreria non conforme Gabriele D'Annunzio.

L'estrema sinistra a Reggio Emilia si desta dal suo letargo: attempate sigle istituzionali e curiosi gruppi extraparlamentari ci accusano di razzismo e aggressioni mai avvenute.
Incapaci di contrastarci sul piano politico e culturale, passano alla menzogna e alla calunnia.
Ma il razzismo non ci riguarda, e aggredire fisicamente non è il nostro stile e non ne sentiamo il bisogno. Preferiamo invece lo sberleffo, la provocazione culturale, l'eresia, il gesto simbolico. Come un Lenin travestito da supereroe di CasaPound, Tartaman. Niente paura, si fa per ridere. Ai nostalgici delle guerre civili e degli opposti estremismi rispondiamo così, con sonore risate e joie de vivre, e già ce li figuriamo intenti a predicare catastrofi e minacce di ogni sorta.

Nel centenario del futurismo, ci prendiamo la nostra giocosa rivincita.
Non abbiatevene a male, siam fatti così.

http://img3.imageshack.us/img3/9817/manifestolenins.jpg

Comunicato e volantino.
Se hai un briciolo di onestà intellettuale lascialo e smettila di scrivere idiozie.

Anonimo ha detto...

"non abbiatevene a male, siam fatti così". Sbagliato, "invero" siete "messi" così, cioè siete 4 esaltati balordi ai quali piace giocare a fare i fascistelli da quattro soldi. Siete una parodia di quelli che, per fortuna, son stati seppelliti 60 anni fa.

Anonimo ha detto...

"non abbiatevene a male, siam fatti così". Sbagliato, "invero" siete "messi" così, cioè siete 4 esaltati balordi ai quali piace giocare a fare i fascistelli da quattro soldi. Siete una parodia di quelli che, per fortuna, son stati seppelliti 60 anni fa.

Anonimo ha detto...

"joie de vivre"... ma che puttanata! Ma chi credete di essere? D'annunzio? Che sfigati...

Anonimo ha detto...

E dopo questa mirabolante "impresa" cosa avete fatto? vi siete virilmente abbracciati? "Maschiamente" vi siete dati delle pacche sul sedere, ebbri della vostra audacia? Che nulla al confronto vi pareva l'impresa di fiume? e magari con occhi languidi il figlio di eboli junior guarda il camerata a fianco, i suoi muscoli e il suo fiero volto, e immagina che sì, questa è la vita che vuole, tra virgulti italici e ariani, le bionde chiome al vento... ah, l'amore, sulle note di "giovinezza"...

Anonimo ha detto...

Ma come dovreste ringraziarci voi compagni!
Così questa sera potete finalmente sfogarvi a fare la cosa che vi riesce meglio: rosicare.
Dai sfogatevi con minacce,insulti e proclami che stasera non c'è niente in tv almeno qui ho uno spettacolo da godermi.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 22.17 chi sei? Lascia un altro segno ti prego

Anonimo ha detto...

FASCISTI CAROGNE...NOI NON COMUNISTI NON ROSICHIAMO...FINO A PROVA CONTRARIA L'EMILIA E' ROSSA E GOVERNIAMO NOI, LA MAGGIORANZA E' ANTIFASCISTA...CIOE' ANTI-VOI...I VOSTRI PADRI E I VOSTRI NONNI ERANO BRAVI IN DIECI CONTRO UNO, VOI INVECE ORA SIETE BRAVI DI NOTTE AD ANDARE AD IMBRATTARE UN BUSTO. ADDIO SFIGATI...
LUCA BACCI

Anonimo ha detto...

FASCISTI CAROGNE...NOI COMUNISTI NON ROSICHIAMO...FINO A PROVA CONTRARIA L'EMILIA E' ROSSA E GOVERNIAMO NOI, LA MAGGIORANZA E' ANTIFASCISTA...CIOE' ANTI-VOI...I VOSTRI PADRI E I VOSTRI NONNI ERANO BRAVI IN DIECI CONTRO UNO, VOI INVECE ORA SIETE BRAVI DI NOTTE AD ANDARE AD IMBRATTARE UN BUSTO. ADDIO SFIGATI...
LUCA BACCI

Anonimo ha detto...

dai che ti saltano le coronarie

Anonimo ha detto...

LE CORONARIE SALTANO A VOI FASCISTI...LO SAPETE QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA VOI MERDE E NOI COMUNISTI? NOI CI FIRMIAMO CON NOME E COGNOME, VOI INVECE SEMPRE I SOLITI CODARDI ANONIMI...COME I VOSTRI PADRI IN 10 CONTRO UNO.
LUCA BACCI

Anonimo ha detto...

suvvia, un po d'allegria
e sorridete ogni tanto che nessuno vi vuol male
:D

Anonimo ha detto...

Noto con piacere che tu sei stato l'unico fin ora a scrivere chi sei, e questo è un punto a tuo favore.
Un dialogo civile non si rifiuta a nessuno, quando si abbasseranno i toni metterò nome e cognome senza problemi.
Ambra

Anonimo ha detto...

Ambra se volevi un dialogo civile, evitavi con i tuoi amici teste di cazzo di fare quello che avete fatto. Per me puoi andare affanculo quindi, del tuo finto nomecongnome mi fotte niente.

Anonimo ha detto...

E l'allegria dove l'hai messa anonimo delle 22:53? Vuoi che ci abbia preso l'altro anonimo, cioè io, quello delle 22:17? Si scherza fino ad un certo punto vero? Quando invece si scherza sul vostro "machismo" da 2 cents, saltano le coronarie anche agli Ettore Muti della padania vedo. Ti piace fare pensieri strani sul figlio di eboli vero?

Anonimo ha detto...

FASCI, OCCHIO A DOVE METTETE I PIEDI, PIAZZALE LORETO È VICINO! OCCHIO!

Anonimo ha detto...

"aggredire fisicamente non è il nostro stile e non ne sentiamo il bisogno"

INFATTI CI RICORDIAMO BENE 29 OTTOBRE, PIAZZA NAVONA, LE CINGHIATE.

CONOSCIAMO BENE LA SITUAZIONE DI ROMA ED ALTRE CITTÀ, INUTILE FARE I MODERATI, QUI NON ATTACCA,SAPPIAMO BENE CHI SIETE, QUI NON PASSATE.

Ambra ha detto...

L'unico commento intelligente che ho letto è stato il tuo.
Se poi vogliamo mettere un *fasci occhio piazzale loreto è vicino* tra la dialettica esemplare facciamolo, ma credo si possa andare oltre.
Io mi sono posta in modo assolutamente civile inserendo il comunicato e continuando a leggere.

Ambra

Ambra ha detto...

Le scene di quarantenni che prendono a chinghiate ragazzini del blocco si commentano da sole.
Per favore almeno evitiamo demagogia spicciola.

Anonimo ha detto...

mi sembra abbastanza inutile cercare di fare i civili con voi dato che i vostri metodi li conosciamo,prima vittimismo mediatico, vittime del comunista cattivo, poi appena avete quel numero sufficiente di militanti, ecco che sbucate con aggressioni ed altra merda, stessa merda dei vostri nonni che andavano a menare i braccianti nelle campagne. suvvia,cerchi di prendermi per il culo?

antonio ha detto...

Piena solidarieta' con i cittadini di Cavriago dopo questo fatto da vigliacchi.Pultroppo l'indulto del 1951 e' stato un grave errore perche' i fascisti andavano ammucchiati a piazzale loreto tutti seza lasciarne nessuno.Quello che e' successo riguarda tutta la comunita' di Cavriago ed e' un fatto grave che va tenuto conto e stare in all'erta come i nostri partigiani fecero per difendere e liberare la nostra italia dai vigliacchi venduti assassini fascisti.
la bandiera che prende nome dallo yankee ezra pound(12 anni di manicomio)con la tartaruga (bellissimo animale sfruttato malamente) che viene usata come modello per i modaioli fascisti di oggi che sono servi del sistema e vengono sfruttati dai loro modelli che fanno soldi con il materiale da loro venduto con frasi fatte e simboli da mitomani frustati che sono...i partiti istituzionali di centro destra gli fanno da scudo e gli pagano anche le varie merdate che fanno e gli garantscono avvocati.
questi signori difendono il capitalismo e la borghesia ...illudono la nostra gioventu' di falsita', difendono i padroni e le proprieta' private...gente pericolosa,visto il periodo che si sbrigassero a fare il passo per fare dell'italia un paese di nuovo stile ventennio che almeno ci sara la resa dei conti.ricordo che i peggiori nemici dei fascisti sono stati i "fascisti" stessi che erano stati arruolati obbligatoriamente che poi si resero conto delle falsita' e si opposero al nazifascismo senza scendere a compromessi(arditi del popolo 1921), invece oggi i partiti di sinistra rivisionisti stanno agliutando questi sogetti.
"cari" fascisti di reggio emilia "capisco" che dovevate fare i mitomani e dimostrare qualcosa al barboso pelato che vi e' venuto a trovare...ma questo atto di vigliaccagine fatta in stile bembino e' veramente ridicola ...vi ponete le domande sbagliate e vi fidate di persone che non conoscete,rispettate la vostra terra e imparate la storia...li il sacrificio degli italiani ribelli non venduti ci hanno rimesso la vita con ONORE per darvi un futuro.grazie a chi vi ha fatto sopravvivere(sinistra rivisionista e democristiani) che hanno scelto la via del capitale pultroppo ne ha fatto da padrone perche' l'italia ha preso una strada verso la repubbliaca e non il socialismo M-L.
Non vi fate raccontare le cose vivetele e giudicatene...non esistono duri e puri e non vi innamorate di quei modelli che se sapete il loro passato vi verra' da ridere o da vomitare a secondo del proprio essere e non gli date piu' soldi...a natale i babbi natali non li distrugete andate a fare opere di beneficenza per chi sofe veramente e non ha niente...la cosa piu' che mi fa rabbia che non onorate nemmeno i vostri familiari perche almeno per quelli che conosco io sono figli di gente di sinistra.
non scrivo ingiurie perche' da una tastiera sarebbe ridicolo ...quindi "cari" fascistelli non offendete come anche i compagni o antifascisti dovrebbero fare.
REGGIO EMILIA ALTA LA GUARDIA VESO IL FASCISTA LOTTANDO SENZA TREGUA!

Antonio dalla capitale

Ambra ha detto...

Il numero di militanti è invariato da mesi, ma la situazione è degenerata all'apertura della libreria perchè si sono sentiti il sale al culo.
La libreria è aperta A TUTTI e non c'è nessun rifiuto al dialogo.
Se volete mettere i paraocchi e non vedere di persona sono fatti vostri, ma si evitino infamate come scrivere che abbiamo portato celtiche a cavriago perchè così non è stato.
Non mi interessa se sul web ci sono riferimenti a quel simbolo, ma sta di fatto che in piazza non c'era e su questo blog è stato scritto il falso.

Ambra ha detto...

Antonio il tuo commento manifesta una conoscenza decisamente vaga di casapound

Anonimo ha detto...

Io m'avvalgo sempre d'un motto: "non discutere mai con un imbecille, la gente potrebbe non notare la differenza".
Ecco perchè volevo non commentare qui ma poi ho pensato non tanto di commentare ma di fare solo una precisazione.
Noi guardiamo sì verso i nostri padri ma solo per non commettere i loro errori, noi vogliamo guardare però verso i nostri figli per dar loro un futuro.
Quest'azione è stata solo un atto gogliardico per chiudere definitivamente le polemiche con coloro che sono rimasti a 60 anni fà, perchè noi siamo avanguardisti.
Se Lenin avesse potuto vedere questo gesto sono convinto che avrebbe fatto sicuramente una grassa risata, solo le grandi persone come lui posso capire e guardare avanti.
Se invece avesse potuto leggere i vostri commenti si sarebbe sicuramente vergognato di essere da voi rappresentato.
Chiudo augurandovi un futuro meraviglioso, poichè il vostro presente è veramente triste.
Cordiali saluti, Marco Sala CPI RE.

Anonimo ha detto...

Marco Sala, il vostro volantino di merda si chiudeve con un "vaffanculo". I vostri vaffanculo sono goliardici vero? Però quelli degli altri no. Tipico di voi fascisti. Torna nella fogna da cui sei venuto. Te lo dico con tanta "joie de vivre", esen.

Anonimo ha detto...

Ambra ripeto: non ci penso neppure a dialogare con chi usa la cinghia. Rimani pure a fare l'usiliaria nel tuoo circolo del cazzo.

Anonimo ha detto...

Ma ci stanno ancora paesi col Lenin in Piazza?! Ma mettetegli un pitale in testa!!!

Anonimo ha detto...

"Incapaci di contrastarci sul piano politico culturale"
Il vostro primo commento è: "cojone. ci stava la bandiera di casapound non una celtica."
Il piano culutrale ve lo siete già giocato.
Il piano politico dov'è? Nel gesto di sabato notte? Nel volantino? Cosa fate, le medie?

PS: Ambra, ti fanno parlare al circolo o la parola è riservata ai maschi romani?

Anonimo ha detto...

"Se Lenin avesse potuto vedere questo gesto sono convinto che avrebbe fatto sicuramente una grassa risata".
No Lenin ti avrebbe mandato in Siberia, dove meriteresti di stare fascistello da due soldi.

Anonimo ha detto...

Tu saresti un avanguardista???
Marco Sala che cazzo ti fumi, il frumento della battaglia del grano del '25? Povero demente...

antonio ha detto...

cara ambra di casa pound ne so piu' di quanto ne pui sapere te...
primo perche cp e' nata nella mia citta'...
secondo volendo o non volendo qualche amico di infanzia che ha fatto la scelta sbagliata c'elo'...
terzo la vostra goliardia andatela ha fare a predappio oppure alla sede della lega nord di reggio emilia.
quattro al soggetto di casa pound che dice che la nostra identita' e' rimasta con le basi di 60 anni fa'...vatti prima di tutto a leggere il significato di avanguardia...poi se noi guardiamo indietro di 60 anni,voi guardate prima lo stesso visto che avete scelto pound come punto di riferimento...perche non emilio fede che e' piu' attuale o fiore(ex mi6 e traditore di camerati che scappo in inghilterra con la cassa di terza posizione lasciando i suoi ex amici in carcere)?
leggendo il documento di adinolfi(sorpasso neuronico)ho capito molte cose e ti consiglio di legerlo anche tu e ambra.
poi giovanotto voi avete scelto la via piu' facile e filo istituzionale in teoria i veri camerati non siete nemmeno voi...ma altri piu' coerenti e certamente di molto piu' spessore...campate di mitomania e immagine e populismo di bassa lega,le mode comunque sono sempre passate e se non passano si autoestinguono nel crescere.

per ultima cosa non vedo il motivo che voi scriviate qui dopo aver offeso delle persone facendo quella vigliaccata e non goliardata...perche se tu domani putacaso troveresti una goliartata a una gosa che tu daresti la vita non la vedresti come una goliardata ma come un'infamata...capito.

ciao belli e studiatevi il capitale di marx e la rivoluzione di ottobre...che non fa mai male...io intanto mi faccio 2 risate con il libro carattere di julius evola...;)

Anonimo ha detto...

lascia stare Evola che i tuoi 2 neuroni potrebbero impazzire definitivamente...
"agliutare"
"c'elò"
ma dove ti hanno pescato???
scherzi della natura...
poi mi piacerebbe sapere chi è che mi ha chiamato in causa senza nemmeno conoscermi...vi piace l'infamia gratuita eh?
comunque rinnovo l'invito già espresso da altri di confrontarci civilmente e politicamente...ammesso e non concesso che ne siate capaci...

eboli junior

antonio ha detto...

...ti attacchi a errori gramaticali dati dal tempo ristretto che ho per commentare...
pensa hai tui neuroni e bada ad usare la parola infame.

ma dialogare di cosa?
in che modo?
dove?

il silenzio e' meglio di tante parole...

Anonimo ha detto...

Ebolino, vai a giocare con i tuoi amici "futuristi" e "avanguardisti". Siete rimasti alle scule medie. "Invero" un dialogo con i bambini dell'asilo sarebbe più produttivo.

Anonimo ha detto...

Record di commenti e visitatori per il blog del PRC, grazie camerati!

Anonimo ha detto...

"invero" facevo volentieri a meno di leggere i commenti di quei maiali fascisti.

Anonimo ha detto...

secondo me si eccitano a sentirsi chiamare "fascisti"... sono solo dei maiali.

Anonimo ha detto...

Si dice che la mamma degli idioti è sempre incinta no?
Nella notte tra sabato e domenica c'è stata fornita l'ennesima dimostrazione.

Anonimo ha detto...

rispondo al mio amico antonio:
dialogare di politica,attualità,storia e quant'altro, dove volete voi (anche nella nostra libreria, o in una vostra sezione, o in un centro sociale), quando volete voi...meglio di così...
al resto dei commenti non rispondo...
continuate a rosicare...

Anonimo ha detto...

Camerata, com'è che l'invito a "dialogare" arriva lunedi mattina dopo la pagliacciata dell'altra sera?!?

Anonimo ha detto...

l'invito a dialogare è arrivato informalmente a CARC e Aq16 mesi prima che si alzasse la tensione...e ci è stato risposto picche...è stato rinnovato nei giorni successiva all'inaugurazione della libreria (vedi Gazzetta di Reggio del 16/02 se non erro)...ed è ulteriormente ribadito anche ora...

Anonimo ha detto...

potevi chiamare tutti per un bel dialogo sabato notte.

Anonimo ha detto...

la prima volta che a cavriago si è "dialogato" con i fascisti, fu quando i fascisti ammazzarono in piazza Francescotti e Barilli. L'ultima volta, fu per seppellire 3fascisti in una fossa. Questi ultimi li stanno ancora cercando. Ma non li troveranno mai. Fine del dialogo.

Anonimo ha detto...

Oppure potevate dialogare in Piazza Navona...

Anonimo ha detto...

lasciate stare ebolino altrimenti chiama il paparino...

Anonimo ha detto...

per farsi una bevuta?

Anonimo ha detto...

Compagni,vi scrivo da Roma e vi invito a cacciare Casa Pound al più presto dal vostro territorio: iniziano SEMPRE aprendo una sorta di libreria/spazio culturale che altro non è se non un punto di aggregazione e finanziamento di esaltati e picchiatori che in ogni modo cerca di fare egemonia tra i giovani delle scuole, tramite la loro organizzazione sorella BLOCCO STUDENTESCO. Una volta che hanno una base di consenso abbastanza ampia normalmente si espandono occupando spazi dove aprono palestre,case autogestite, birrerie dove fanno concertini neonazisti e a quel punto diviene praticamente impossibile levarseli dai piedi. A quel punto le aggressioni a chiunque si ribelli diventano roba quotidiana Qui a Roma la situazione è diventata insostenibile...hanno in pugno diverse occupazioni e controllano saldamente la consulta provinciale degli studenti.I compagni presi di mira con minacce e aggressioni si contano a decine. Non lasciatevi ingannare dalla loro strategia: le iniziative culturali sono solo una messa in scena che nascondono ben altri interessi niente affatto culturali. Davvero, datemi retta: con Casa Pound non è possibile nessun dialogo, perchè ogni cellula fa capo a un progetto eversivo dell'ordine democratico ben più ampio di quello che sta avvenendo a Roma e in sordina nella vostra cittadina. Non sottovalutateli mai e non classificateli come "fenomeno folcloristico" sono culturalmente (e militarmente)pericolosi. FUORI I NAZIFASCISTI DALLA PROVINCIA DI REGGIO!

Anonimo ha detto...

ma sti qua non vedono a un palmo dal loro naso.....vorrei fare notare a sti fascistelli che sul carapace della loro tartaruga (ninja?) non ci sono 4 frecce, ma letta in negativo salta all'occhio una croce celtica.......cojoni!!!

Anonimo ha detto...

scusa ma se avessimo voluto come simbolo una croce celtica l'avremmo messa senza problemi...la tartaruga ha tutto un altro significato...che non sto a spiegarti perchè tanto non capiresti...
comunque ho già visto che parlare con un muro è più proficuo che cercare di avere un dialogo con voi...
buon proseguimento

Anonimo ha detto...

Sì lo sappiamo la tartaruga rappresenta la longevità...ecc, ecc... ma lasciate stare ste povere tartarughe, sta di fatto che il vostro simbolo richiama graficamente proprio una croce celtica... ma guarda il caso...

Anonimo ha detto...

Guardare in negativo la nostra tartaruga non fa uscire una croce celtica, ma bensì mette in rilievo le altre 4 frecce. Infatti, se guardaste bene, le frecce sono OTTO: 4 nere e 4 bianche. Ma vedo che neanche le figure geometriche sapete riconoscere.

Luca

Anonimo ha detto...

interessante come il dialogo con i CARC sia "merde occhio a voi" o qualche minaccia fatta per telefono da qualche vostro infame.

compagni del PRC,non state a guardare!

Anonimo ha detto...

secondo me se guardo bene la vostra tartaruga vedo uscire otto cretini, tutt'al più.

antonio ha detto...

ti volevo far capire (cosa che non e' avvenuta)che quello che avete fatto a cavriago e' una cosa grave...non c'e' dialogo di nessuna dialettica con un "fascista" moderno come non c'e' stato nel passato...i nostri incontri se avveranno saranno prettamente casuli e non saranno baci e abbracci...vedi qualcuno di vostri capi "spirituali" a innescato una cosa molto grave cioe' quella che esisteva negli anni 70 l'assassinio(cio non vuol dire che siano gli esecutori ma dicerto l'odio vero il comunista se ne possono prendere anche i meriti)...a roma abbiamo perso un nostro giovane compagno Renato Biagetti qualche anno fa come prima a milano Davide Cesari susseguiti da vari azioni di accotellamento...cosa vuoi discutere?
la storia...quale quella rivisionista di oggi?
la storia e' stata scritta con il sangue da chi ama veramente l'italia e il suo popolo dai nostri eroici partigiani mi basta quella.
questo lo dico non per offenderti ma perche' ne sono certo visto che parlando con qualche amico d'iffanzia ...impara a conoscere prima quello che odi e disprezzi perche se no non conosci nemmeno le tue idee...e ti assicuro che rimangono a bocca aperta e finisco per dire ma.....io...mica ...lo sapevo...pensa ...te...qualcuno non ti dico che e' comunista,ma di certo non e' nemmeno fascista.
io sono fiero di essere italiano come sono fiero di essere comunista e antifascista e difendo quel tricolore che e' nato nella tua citta' il 7 gennaio 1797 come lo hanno difeso i partigiani.

Questo e' il mio ultimo commento su questa vicenda grave,cari compagni del prc di Cavriago non un passo indietro e onorate e difendete il busto del nostro amato Lenin...piena solidarieta' personale e appena potro vi verro a trovare.
saluti comunisti

Anonimo ha detto...

Dove sono tutti questi Antifascisti A Reggio Emilia????
Sono quelli che trovi al museo Cervi solo il 25 aprile, xkè per Reggio non li vedo!!!!!
E' ora che vi date una svegliata xkè non serve a nulla insultarli da dietro una tastira, bisogna tornar x le strade!!!!!!
ANTIFASCISMO MILITANTE PAROLE POCHE MAZZATE TANTE.
Piazza Navona insegna...........

Anonimo ha detto...

IL FASCISMO NON PASSERA', LA MIRABOLANTE IMPRESA DI IMBRATTARE IL BUSTO NON RIMARRA' IMPUNITA. FASCISTI CAROGNE ORA AVETE ESAGERATO, L'EMILIA ROSSA ANTI FASCISTA, CIOE' LA MAGGIORANZA E NON SOLO L'EMILIA, SI STA ORGANIZZANDO PER STOPPARVI UNA VOLTA PER TUTTE. LE VOSTRE LIBRERIE DI MERDA E LA VOSTRA PSEUDO-ORGANIZZAZIONE POLITICA AL SERVIZIO DEI PADRONI E DELLA PROPRIETA' PRIVATA, CASAPOUND-FASCI ANDATELE AD APRIRE A LATINA VOSTRA CITTA' SIMBOLO DOVE FUNZIONA TUTTO OVVIAMENTE...ROBA DA RIDERE SE QUELLO E' IL VOSTRO MODELLO DI SOCIETA'...FONDATA SULL'IGNORANZA DOVE ESISTONO SOLO DEI SIGNORSI' E NON COME IL POPOLO COSCIENTE E ACCULTURATO DELLA NOSTRA EMILIA. L'EMILIA ROSSA VI BUTTERA' FUORI CON LE BUONE O CON LE CATTIVE!!!
...E FIRMATEVI FASCI CODARDI...
LUCA BACCI- REGGIO EMILIA

Anonimo ha detto...

Parafrasando Sciascia: "L' intelligenza si è fermata ad Eboli". Nel caso del figlio d' arte, si può aggiungere anche la virilità e l' onore. Si faccia spiegare bene l' uso del manganello in dotazione. Probabilmente ha un uso diverso da quello rettale.

Anonimo ha detto...

è un vero insulto il circolo casapound a Reggio,un insulto alle decine di persone che hanno dato la vita per rendere questa città e l'Italia un paese democratico.
dialogo? con chi? quelli che esaltano il duce e il fascismo.nessun dialogo è possibile ne ora ne mai!
il dialogo presuppone delle basi di accordo e non ci sono.
sciocco inventarsi un aggressione finta...bastava aspettare e sicuramente sarebbe arrivata e arriverà quella vera.
fascisti bastardi!!!!

Anonimo ha detto...

In merito al post di Anonimo del 10 marzo 2009 ore 12.50, volevo indicare Carlo Levi, invece che Sciascia. Mi scuso dell' errore, non cambiando la sostanza del resto del messaggio

JB ha detto...

Ciao mi kiamo Jacopo sono di Roma,
ho scoperto questo blog oggi e vedere le vostre foto del vostro pulmann per Roma del 15 ott mi ha quasi commosso .
C'ero anke io il 15 in Piazza e me la ricordo bene.
Ho letto dello sconcio perpetrato alla statua di Lenin in pza da parte dei Casa (selling ngland by the )Pound.
Qui a Roma mi fanno vergognare di viverci bambini infatuati e affascinati da slogan da bar o pseudo informazione e tuttologia da 4 soldi.
Tuttologia qualunquista ke arriva a mettere i libri del Che (insieme agli hobbit )o l'appropriarsi di tutto quello ke nn hanno e mai avranno, su gli scaffali del loro palazzo (a loro regalatogli) in pieno centro a roma.
Qui l'inquinamento nero vive grazie alla spessa ignoranza ke crea tutto il mondo attorno dalla tv alla inesistente scuola o corrotta clientelare università.
Per non citare la prepotente sfrontata arroganza della regalie di consulenze e posizioni di potere agli amiketti quasi tutti ex NAR ,di Alemanno.
Vi ammiro e sono con voi combatto i fasci qui e la battaglia è dura .
Ciao
Jacopo.