mercoledì 16 aprile 2008

SINISTRA ANNO ZERO - LIBERI COMMENTI

Apriamo un post dove chiunque è libero di lasciare un proprio commento su questa disfatta della sinistra.

31 commenti:

Anonimo ha detto...

l'unico dato davvero positivo, a mio parere, è che la dirigenza dovrà svecchiarsi: basta pecoraro, basta mussi, basta diliberto, basta bertinotti. Grazie a tutti, non è ingratitudine, è solo che dopo una sconfitta così pesante è ora che davvero si facciano da parte. E non solo loro, comunque. Anche le "seconde linee" non mi sembrano all'altezza.
E' ora di guardarsi intorno.
Liberi di contraddirmi.

LF

Anonimo ha detto...

bisogna ricostruire un partito comunista nn solo di nome ma di fatto...

Anonimo ha detto...

invece secondo me, almeno a livello locale, bisognerebbe cercare di unire le forze col centro-sinistra, col pd. perchè si deve arrivare alla gente, e non pensare solo a rincorrere quello che i partiti fanno a livello nazionale.

Anonimo ha detto...

da quanto pare rifondazione si dividerà in 2. da una parte i comunisti dall'altra quelli che continnueranno con sa eleggendo il frocio-vendola

Anonimo ha detto...

La sinistra non è scomparsa. Quanti parlamentari del PD eletti ieri sono di sinistra? Tantissimi. E i voti di sinistra sono lì.

Anonimo ha detto...

io penso che oggi più che mai non si debba cadere nella tentazione di rincorrere il PD, a livello locale come nazionale.
Penso invece che sia necessario analizzare a fondo i motivi di questa sconfitta, comprenderli, metabolizzarli e da li ricominciare come forza di sinistra alternativa.

Luca B.

Anonimo ha detto...

i motivi sono:revisionismo, pacifismo(nel senso gandhiano), troppa attenzione ai froci e nn ai lavoratori, 2 anni di governo prodi ecc

Anonimo ha detto...

Finalmente quei fanfanoni di Caruso, Luxuria e Casarini sono, insieme alle vecchie mummie Bertinotti e Diliberto, FUORI DAL PARLAMENTO.
A forza di ricorrere GAy, Movimenti e cavolate varie non sapete più leggere la realtà e gl'OPerai Hanno votato LEGA NORD.
L'unica sinistra alternativa è quella minimale. vergonatevi.

Anonimo ha detto...

io penso che questo risultato sia positivo se ne sappiamo trarre conclusioni opportune. fare il nuovo partito comunista e parlare di problemi seri dei lavoratori per riconquistarli verso il socialismo e smetterla di parlare di froci, drogati ecc di quelli ce ne occuperemo dopo rieducandoli a modo...

Anonimo ha detto...

Mi spaice, ma con il PD ho poco da spartire. Un partito che al governo non ha eliminato il precariato, non ha alzato i salari, non ha risolto il conflitto di interessi, non ha fatto praticamente niente se non accumulare soldi in modo che Berlusconi possa spenderli, beh, diciamo per essere buoni che può rivolgersi a Casini.

Ieri Crozza ha fatto la battuta migliore di sempre:

“per tutta la campagna elettorale Veltroni non ha mai nominato il suo avversario. Oggi abbiamo scoperto chi era: Bertinotti”.

LF

Anonimo ha detto...

Bla, bla, bla....rappresentate il 3%...io farei autocritica e meno critiche agl'altri.

Anonimo ha detto...

o si ritorna a fare i comunisti oppure scompariremo.

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo dell'autocritica:
hai ragione a dire che dobbiamo fare autocritica. Questo post è stato aperto per questo.
Ma ci sono due cose di cui discutere:
- perché abbiamo ottenuto questo risultato disastroso del 3%.
- che strada prendere per uscirne.

Il mio primo commento era un piccolo contributo al secondo punto, il mio secondo commento invece analizzava una parte del voto.

Visto che dici "rappresentate" e quindi desumo che non hai votato per noi (ma non sei certo l'unico:), vorrei capire invece quanti voti ha ottenuto la tua parte se era nella competizione elettorale, o quante persone pensi di rappresentare nel caso appartieni alla schiera degli astensionisti (grillini, anarco-comunisti, anarchici, marxisti-leninisti, qualunquisti, etc).

LF

Anonimo ha detto...

Prendersela con il fatto di avere portato avante tematiche come i diritti degli omosessuali (che non sono inseguiti ma ai quali si cerca di estendere i diritti, trattasi, è a mio avviso, di una questione di civiltà), con il pacifismo (... vogliamo forse continuare ad esportare la democrazia con le bombe?) e i movimenti (che in quanto tali rappresentaranno pur qualcuno) o con la mancanza della falce e il martello sul simbolo a mio avviso non rappresenta il punto centrale della questione.

Penso invece che si debba ragionare su una campagna elettorale sbagliata e una coalizione improvvisata, su un progetto politico non chiaro, sulla mancata capacità di confrontarsi, analizzare e interpretare i problemi o le paure della popolazione, sulla scelta del candidato, sull'avere chinato la testa di fronte a chi ti indicava come capro espiatorio per tutto quanto è stato percepito negativo relativamente al governo prodi, sul frazionamento a sinistra, sulla mancata capacità di emozionare le persone eccetera eccetera eccetera....

Penso che si debba ripartire da qui. RIcostruire, ripensare, rivedere tutto, con il contributo di tutti.

LB

Anonimo ha detto...

Va tutto bene; Campagna elettorale sbagliata, insignificante presenza nel governo Prodi, svecchiamento, froci e operai; parliamo di tutto ma che fare? un nuovo partito comunista? ritornare ai simboli? non c'è più tempo; questo si poteva fare prima per resistere ma adesso non ci siamo più (e parlo nel cuore della gente mica in parlamento). Chi vogliamo rappresentare? Quale modello di sviluppo che non parta sempre dalla critica al modello capitalista, ma che sia basato su un percorso di fatti concreti? Dobbiamo prendere quello che dice la nostra gente ed elaborarlo in una visione complessiva. No agli immigrati? la risposta non può più essere si agli immigrati. Difficile operazione... senza i nostri orpelli ideologici riusciamo a capire i bisogni concreti del Terzo millennio? Boh...

Anonimo ha detto...

Non so quanti possano affrontare una "attraversata" così impegnativa. Sinceramente penso che alcuni punti fermi vadano messi. E uno è il simbolo. L'arcobaleno non mi entusiasma, chi mi conosce lo sa. E dopo una batosta simile ho bisogno di sicurezze forti. I movimenti eravamo capaci di attrarli anche con falce e martello.
Non mi piacciono invece i personaggi che hanno "difeso" questa falce e martello all'interno di Rifondazione e PdCI: Diliberto ed Ernesto. Se dobbiamo cambiare, facciamo una bella svolta. Voglio sì una falce e martello, ma seguita da altre persone. E dietro questo simbolo non vorrei trovarci chi insulta glbt. Se c'è qualche razzista che non ci ha votato per questo, non mi interessa recuperarlo. Se ci ha votato, preferisco perderlo e scendere al 2% e fare altro, non sarebbe il mio partito.
Se parliamo di recuperare la centralità del lavoro benissimo. Ma gli operai non ci votano perché abbiamo fatto due anni di merda (e hanno votato a destra), o perchè hanno creduto al "si può fare" (e hanno votato il PD). Come tanti altri che non sono operai. La base di rifondazione da un pò di tempo (purtroppo per molti versi) non è operaia. Ancor prima della comparsa di SA.

LF

Anonimo ha detto...

ma secondo voi si può cominciare a dire si all'immigrazione con qualche ma???

Anonimo ha detto...

In un paese dove sostanzialmente tutto è TV la cosa più facile da pensare, meno complessa, va sempre per la maggiore, a partire da film, libri e musica fino ad arrivare allo straniero.
E' più semplice dire "NO AGLI STRANIERI" che capire le complessità e le difficoltà dell'immigrazione e proporre e attuare soluzioni di integrazione reale. Sono percorsi più lunghi e complessi che non danno frutti domani mattina (come per altro neppure dire no allo straniero).

Io, piuttosto che porre qualche MA all'immigrazione inizierei a guardare TG e giornali con qualche MA. invece di prendere tutto per vero.

PS: Negli anni 30 in germania qualcuno criminalizzo gli ebrei, come popolo, additando loro le colpe di tutto quanto non andava. Se non ricordo male la gente ci credette eccome anche se non c'era niente di vero.

Anonimo ha detto...

leggete e riflettete:

http://www.giornalettismo.com/archives/265/dove-hanno-fallito-i-nostri-comunisti/

Anonimo ha detto...

Ho letto l'articolo di Igor Jan Occelli. Condivido in tutto e per tutto la critica ai "leader" della coalizione. Non condivido invece nessuna delle sue scelte, che sembrano indicare la strada del PD.
Oggi in ufficio discutevo con colleghi, che dicevano di "svecchiare", che non si poteva riproporre una specie di "scala mobile". Giusto. Ho chiesto loro quindi la soluzione alternativa, visto che dopo 16 anni di governi di centrodestra e centrosinistra il potere di acquisto è crollato.
Nessuna risposta. Il fatto è uno: Igor Jan Occelli sta da culo, ma i comunisti in italia non hanno mai governato. Neanche una vera sinistra a governato, o è riuscita ad imporre un minimo di politica di sinistra. Questo mi sembra evidente. Gli altri "concetti politici" (centrosinistra e centrodestra) invece si. Le loro ricette politiche sono state attuate. Quindi Igor Jan Occelli dovrebbe chiedersi se questa politica così "realista" è quella che a lui, operaio, serve.

LF

fi.re ha detto...

non serve governare per cambiare le cose e gli anni 70 lo dimostrano, gli illusi o chi ancor peggio per ambizione personale di fare il ministro o il presidente della camera ha creduto e fatto credere che le cose si potevano cambiare dal governo ha preso una cantonata colossale e oggi ne pagate tutte le conseguenze.
rifondazione non è più il mio partito dal 2006 perchè non ho più visto la coerenza e la determinazione che mi hanno avvicinato ad esso quando ancora sedicenne vedevo nel prc un partito diverso che faceva saltare il governo prodi perchè non gli concedeva le 35 ore o quando scendeva in piazza da solo al fianco dei kurdi e di ocalan o quando protestava sempre da solo contro la guerra umanitaria di d' alema.....
ho ritrovato quello spirito in un altro partito SINISTRA CRITICA e quindi rivolgo un' appello a tutti i sinceri comunisti e anticapitalisti di lasciare il prc al suo destino di fallimento e aiutarci a costruire SC.

SALUTI A PUGNO CHIUSO!

FI.RE

Anonimo ha detto...

Sapete tutto di uomini e donne, di controcampo, delle veline, di totti, di amici, di erba, della gazzetta dello sport, dei reality show, della ferrari, dei film dei vanzina, di padre pio, del calciomercato, di gossip, della pausini, di studio aperto, di dolce e gabbana, di valentino rossi, di moratti, di beppegrillo, dei libri di moccia, di ligabue, di armani, di ronaldinho, della falchi, di cogne, della canalis, del rom che ha ucciso, di vieri, dello sport che va di moda in questo periodo oltre al calcio, dei RIS, del dottor house, di vasco rossi, di beautiful, di beppe grillo, di anna tatangelo, di sanremo ecc.

Bene concittadini.
Vi meritate questo governo.

Quando saremo messi male vi renderete conto che queste cose non contano niente, quando capirete che la lega nord e berlusconi non hanno mai avuto intenzione di fare i vostri interessi ma i loro, quando capirete che i miracoli pre elettorali erano balle, quando vedrete che dentro alle scatole nuove dentro non c'è niente di nuovo, allora tornete a votare la sinistra, sperando che allora ci sia ancora una sinistra vera.

Grazie a tutti quelli che hanno votato la sinistra l'arcobaleno in queste sciagurate elezioni.

Grazie a tutti quelli che vorranno prendere parte a un processo di ricostruzione che si preannuncia difficilissimo.

Anonimo ha detto...

sinistra critica è il tipico partito trotzkista inutile e skifoso...da purgare

Anonimo ha detto...

come potete pensare di entrare in parlamento con un nome che sembra il titolo di un album dei tiromancino?

Anonimo ha detto...

c'è chi ci entra con un nome che sembra un album dei modena city ramblers essendo pure della parte politica avversa!

Anonimo ha detto...

c'è poco da dire la sin.arcobaleno è stata,è e sempre sarà una vergogna per i sinceri comunisti

Anonimo ha detto...

Per rispondere a chi rappresenta il 3% devo dire che invece in parlamento una forza seria e moderna c'è che si contrappone alle destre e per fortuna/sfortuna rappresenta circa 11 volte la vostra percentuale e un terzo degli elettori.
Io ho non me la prendo con omossessuali e pacifisti, anche se non condivido l'idea che per cambiare il mondo bisogna sfondare la vetrina di una banca o girare vestiti di presevativi in folkloristiche manifestazioni arcobaleno, ma voglio rimarcare che se gl'Operai (visto che siete sempre buoni a imbottirvi la bocca delle parole "Lotta di classe") hanno votato LEGA un motivo c'è e a mio avviso è che siete totlmente fuori dai problemi del Paese reale.
Povero Gramsci, se avesse visto bertinotti, pecoraro e diliberto rappresentare la sinistra con caruso e luxuria chissà...forse avrebbe votato Lega anche lui.
P.S.: non mi pronuncio sul movimentino di Sinistra Critica, penso che chi si dichiara ancora Trotskysta nel XXI secolo si commenti da solo...

Anonimo ha detto...

“Non rinchiuderti, partito, nelle tue stanze
resta amico dei ragazzi di strada”
Vladimir Majakovskij
Ecco da questa frase, del grande poeta bisognerebbe ricostruire la sinistra, via i vecchi quadri del partito che parlano e ragionano in modo lontano dal sentire del popolo, ricominciamo a scendere in strada a fianco della gente, al fianco di chi lavora, nei quartieri e nelle realtà difficili – perché la lega nel suo ottuso (quanto inutile) autoritarismo xenofobo ha saputo cavalcare un disagio ed un insicurezza che esiste nel paese e che è inutile e dannoso negare o ignorare – .
Ricominciamo dalla base della sinistra; difendere i lavoratori dai criminali siano essi banchieri/affaristi senza scrupoli o spacciatori/teppistelli di quartiere, non importa la legge è uguale per tutti.
Scendiamo nelle strade, ritorniamo a sporcarci le mani con il fango dei campi e con il grasso delle officine, basta con l’intellettualismo radical-chic che puzza di muffa, c’è di nuovo bisogno di una sinistra giovane e fresca che sappia dare risposte alle esigenze di un mondo che cambia, in modo sempre più rapido e incontrollabile.
Compagni, torniamo nel cuore della gente...
Un saluto alla Città di Cavriago da Torino Mirafiori.
F.

Anonimo ha detto...

Aggiungo
- Sinistra Critica è un partito di povere teste di cazzo che divide e non unisce.
-Sinistra arcobaleno è un progetto morto, l'ho votata solo per amore verso il partito, NON ho nulla contro gli omosessuali, ma questo NON è una buona ragione per trasformare un partito comunista che dovrebbe lavorare per tutto il popolo in un partito di frocerie, che pensa solo agli arcobaleni alle canne e ai travoni, mentre il paese è nella merda.
- Rivoglio il Partito Comunista, fatto di giovani,di sogni, di lotte...Berlinguer quanto ci manchi.

Anonimo ha detto...

“Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.”
Enrico Berlinguer

Anonimo ha detto...

quale sarebbe quella forza seria e moderna di cui parli?
no perchè mi sembra che tu stia parlando di quella forza che ha guidato il governo prodi per tutto il suo mandato (dove contava la stragrande maggioranza dei ministri) e che poi, una volta fatto cadere prodi, l'ha nascosto sotto il tappeto per due mesi di campagna elettorale, parlando come parla una forza di opposizione. Quella forza si oppone alle destre? e dove? con calearo (se berlusconi chiama io sono pronto), ichino (prossimo membro del governo si dice), l'UDC (prossimo alleato), di pietro (democristiano giustizialista), con le politiche securtarie di chi vuole cavalcare la tigre del razzismo e della xenofobia?
Parli di quel partito che ha fatto la scelta politica di dirottare l'80% del cuneo fiscale nelle tasche degli imprenditori?
del partito che ha regalato l'italia a berlusconi e roma ai fascistissimi?

(a proposito.. mi sa che tra poco tempo avrete un nuovo paio di labbra da cui pendere perchè il vostro impeccabile super meraviglioso valter saluta tutti)